Per Saperne di Più


Per costruire la nostra Consapevolezza 
c'è la  necessità di   strumenti, come  la
conoscenza di argomenti specifici. Dedico
questo spazio  alle informazioni, che non
possiamo fare a meno di  approfondire e
sapere: per  una  più  chiara  e   aperta
visione e del Tutto, compresi i passi e le
tappe  del  percorso  che andiamo   a
intraprendere.

           _______________________________________________


Uomo Cosmico

Di cosa siamo fatti esattamente, di corpo e spirito, si pensa che il Corpo abbia in se un’Anima imprigionata , che si libera esclusivamente quando il corpo cessa le sue funzioni vitali, o quando e se quell’Anima si libera e viaggia in astrale. La verità è che l’Uomo è un’Anima e possiede un corpo, o meglio diversi corpi, poiché oltre al corpo visibile con il quale compie azioni in questo mondo, ne ha altri i quali non sono visibili all’occhio umano ed operano nel mondo emozionale e mentale.
In campo scientifico, nel corso dei secoli sono stati fatti grandi passi nella conoscenza del corpo fisico, capendo più o meno come esso funziona e suoi complicati meccanismi, ma gli sono ancora sconosciuti tutti gli altri corpi che possiede l’Anima.
La citazione greca di Socrate “Conosci te stesso e conoscerai L’universo e gli Dei” Da un valido spunto per capire di cosa siamo fatti, e dell’universo che ci circonda. La citazione asserisce che l’Uomo racchiude in se tutti gli elementi visibili e invisibili dell’universo, ed è quindi composto dagli stessi elementi materiali  e dalle stesse energie sottili. Ogni nostro corpo corrisponde ad un livello di esistenza, esistente nell ’Universo.

I Corpi non sono separati fra di loro, ma si compenetrano l’un l’altro.

Il nostro Corpo Fisico è solo una parte di ciò che siamo, è la manifestazione di una perfezione che si manifesta nella completezza assieme ad altri corpi di cui siamo composti. E’ una sorta di prolungamento di qualcosa di più sottile invisibile agli occhi fisici. Sappiamo infatti che oltre ad avere un corpo composto di carne, ossa e organi; abbiamo anche dei corpi sottili o energetici chiamati anche Aura.
Ogni organismo vivente è circondato da un campo di energia elettromagnetica chiamata AURA. Questo campo vibra a differenti frequenze e rispecchia il nostro stato Mentale, Fisico e il nostro Essere Interiore.
Studi fatti da due Fisici Russi, rese visibile a colori l’aura o bio-campo, attraverso l’uso di un apparato fotografico. Metodo Kirlian. In seguito questa ricerca fu portata avanti collegando i colori dell’aura allo stato Psico-emotivo della persona.
Noi siamo pura Energia, come del resto lo è l’immenso Universo di cui facciamo parte. Ogni pensiero, ogni emozione e sentimento che proviamo vibra ad una certa frequenza: emettendo frequenze alte, attireremo nella nostra vita armonia e benessere; al contrario emettendo frequenze basse attireremo ciò che ne è in risonanza.
Quando iniziamo a comprendere che siamo i responsabili di tutto ciò che ci è accaduto e ci accade, possiamo guardare tutto da un’altra prospettiva. Perché così come abbiamo generato quella realtà, possiamo cambiarla in ogni momento. Sta a noi assumerci la responsabilità della nostra salute e della nostra felicità, abbandonando il vecchio schema secondo cui la mente, che mente, additava gli altri come “colpevoli” di quello che ci era capitato.

Con la giusta consapevolezza siamo in grado di modificare questo punto di vista, accettando il nostro passato e onorandolo, perché è parte del nostro processo evolutivo, evitando l’errore di colpevolizzare noi stessi, in quanto creatori di situazioni negative.

Il motivo principale che impedisce alla nostra frequenza di elevarsi è rappresentato dai bisogni; per incontrarci con la vera nostra natura è quindi necessario accogliere le nostre debolezze e non vivere costantemente nel bisogno di soddisfarle ma accoglierle come tesori preziosi perché vanno a scuotere delle parti di noi che ancora devono essere risvegliate.

L’Essere Umano è costituito da 5 elementi:

TerraAcquaFuocoAria Spirito

Noi siamo fatti di ossa, non staremo in piedi senza il sistema scheletrico, siamo fatti quindi di minerali proprio come la Terra
Siamo fatti di Acqua (sangue, linfa, lacrime)
Siamo fatti di Fuoco ( grazie al fegato avviene la combustione che trasforma le sostanze che assumiamo in energia disponibile che ci permette di vivere)
Respiriamo Aria; la vita sulla Terra si svolge all’interno di due parentesi rappresentate dal primo e dall’ultimo respiro
L’unione e l’armonia fra questi elementi genera il benessere che ci permette di collegarci con il quinto elemento o Energia Cosmica che è intorno a Noi, una vibrazione sottile apparentemente diversa da quella materiale.
Quando Noi riusciamo a mantenere uniti questi elementi e a far si che fra di loro danzino in maniera equilibrata, avviene il collegamento con la coscienza cosmica e viviamo in armonia con il Tutto.

Questi elementi sono stati chiamati Forze. L’uomo veniva anticamente rappresentato come una Stella, le cui punte inferiori, sono le gambe e rappresentavano la forza della Terra e dell’Acqua. Mentre le punte laterali, sono le braccia, rappresentavano il Fuoco e L’aria.
Secondo questa visione, quando le forze divengono Una si apre la Quinta punta della Stella, quella superiore, la Testa. Permettendo alla Luce Divina di entrare dentro di Noi, rendendo così l’Essere Umano Divino e Potente capace di manifestare Luce e Amore.
La risonanza della nostra frequenza si spande intorno a Noi creando i nostri Corpi Sottili composti da sostanze più sottili e impalpabili che sono identificati con i nomi di:

Corpo EtericoCorpo Astrale Corpo MentaleCorpo Causale

Corpo Eterico si forma nei 9 di mesi di vita in utero, è una muta trasparente sottile che ha la funzione di filtrare tutto ciò che arriva dall’esterno, dalle aggressioni energetiche. Si nutre attraverso il respiro consapevole. Dopo il trapasso si stacca entro 3 giorni e si dissolve tra i 14 e 40 giorni.
Corpo Astrale è una sorta di mantello che si trova nello spazio che delimito ruotando a braccia aperte su me stesso. Nel suo spazio può entrare solo chi vibra alla mia stessa frequenza. Tutte le emozioni che tratteniamo si depositano sul corpo astrale e vibrano con Noi. Le informazioni delle emozioni non risolte migrano verso il Corpo Eterico creando disarmonia comportamentale, ancora irrisolte migrano verso il corpo fisico generando disarmonie del benessere. Si nutre di cibo mangiato con Amore e di Esperienza. Dopo il trapasso non si dissolve e va nel “deposito dei corpi astrali”. Quando si realizza una nuova incarnazione si ci riappropria del corpo astrale depositato a memoria dei “debiti insoluti”

Corpo Mentale è peculiare dell’essere umano, ed è preposto alla formazione del pensiero concreto, i disturbi corrispondenti sono di tipo Psicosomatico. Le emozioni disarmonizzate che ristagnano nel corpo astrale generano pensieri negativi e limitanti che deviano i nostri comportamenti e imprigionano la nostra  mente. Quando questi pensieri diventano ricorrenti si riflettono nel fisico e manifestano disarmonie. Si nutre meditando su di esso.
Corpo Causale è il corpo che persiste per tutta l’evoluzione di un essere umano, i blocchi relativi a questo corpo portano disfunzioni genetiche. E’ portatore della memoria cristallizzata di numerose incarnazioni su cui si è rifiutato di lavorare, mediante un processo di trasformazione totale che si attiva sin dalla nascita, sul relativo aspetto evolutivo e definitivo riguardante la sua origine. Tale dinamica si esprime in una grave disarmonia fisica detta anche Karmica. Si nutre di compassione, perdono e di gratitudine verso gli atri corpi sottili, Noi stessi e L’universo. Colore Verde.
Inoltre
Corpo Buddhico rappresenta la Luce dell’Anima, quindi lo stato evolutivo che si è raggiunto, è uno stato di gioia profonda rappresentato da una profonda integrazione tra il Budda e il Cristo Interiore, musica che illumina e colori che suonano. Si nutre di Benedizioni e Gratitudine verso gli altri corpi sottili, noi stessi e l’universo. Colore Indaco
Corpo Atmico rappresenta la massima evoluzione spirituale che si manifesta con lo stato dell’essere immerso totalmente nella Fede e nell’unità con Dio in una totale ricongiunzione all’ Universo Divino. Si nutre di Benedizioni e Gratitudine, Estasi, Nirvana, Paradiso e di gratitudine verso gli altri corpi sottili, noi stessi e l’Universo.

C’è la capacità innata,  in alcuni Esseri Umani, di vedere l’aura con i propri occhi senza l’ausilio di macchinari. Ed è possibile per soggetti predisposti di  sviluppare questa facoltà attraverso tecniche specifiche.
In genere la rilevazione del nostro bio-campo o Aura si ottiene misurando il campo elettromagnetico attraverso i meridiani o canali energetici concentrati nelle nostre mani attraverso dei  sensori che registrano i dati che vengono trasmessi ad un computer per l’elaborazione e trasformati in colori dei Chakra.
Ogni colore ha una differente frequenza vibrazionale ed è associato a vari centri energetici del nostro corpo. I colori della nostra Aura sono determinati dallo stato fisico, mentale, emozionale che si sta vivendo.
I colori dell’Aura non sono tutti belli, superiori o più spirituali di altri. Ogni colore ha una polarità ed è la rappresentazione unica in relazione all’individuo. Il nostro colore Aurico principale indica i tratti caratteristici della nostra personalità.

L’Energia si muove nell’ Essere Umano attraverso 7 principali centri energetici, i Chakra o ruote che partono dalla colonna vertebrale e arrivano alla sommità del capo.
I 3 Chakra inferiori sono legati all’energia che riceviamo da Madre Terra, è Energia Tellurica di colore rosso e collegata alle emozioni.
I 3 Chakra superiori sono invece legati all’ energia che riceviamo da Padre Cielo, che è Energia Cosmica di colore bianco ed è collegata ai pensieri.
Le due energie si incontrano nel 4° Chakra, l’energia che scaturisce da questa unione è di colore rosa e rappresenta i sentimenti.
Se i Chakra si trovano in squilibro, il nostro sistema non funziona come dovrebbe. Purtroppo, traumi infantili, sia fisici che emozionali e condizionamenti culturali possono bloccarli e, nel corso del tempo, il loro funzionamento non è più armonico e può risultare in eccesso o in difetto. Ogni Chakra corrisponde ad un elemento, ad un colore, ad una nota, ad un’emozione, ad un organo, ad una ghiandola.

Muladhara 1° Chakra: elemento Terra, colore rosso, nota Do, ghiandola surrenale, organi Genitalie Reni
                                                   IO ESISTO

E’ collegato ai bisogni primari ed al corpo fisico. Quando è ipoattivo porta alla paura di morire, quando invece e iperattivo porta all’ incoscienza. Lo stadio evolutivo che rappresenta è la preistoria.

Swadhistana 2° Chakra: elemento Acqua, Colore Arancione, nota RE ghiandola Gonadi,  organi Testicoli e Ovaie.

                                                 IO CREO 
E’ collegato alle emozioni ed è sede del piacere, della creatività, del cervelletto emozionale/della memoria infantile (i primi 10 anni di vita). E’ il Chakra della libertà e del non attaccamentola sua disfunzione porta alla dipendenza ed alla paura dell’abbandono. Lo stadio evolutivo che rappresenta è quello in cui nasce la tribù.



Manipura 3° Chakra: elemento Fuoco, colore Giallo, nota MI, ghiandola Endocrina Pancreas, organo Fegato.
                                                IO POSSO
E’ collegato al riconoscimento del sé, se è disarmonico in difetto porta alla poca autostima, se lo è in eccesso porta alla prevaricazione dell’altro.Stadio evolutivo Conquista Governo.
Anahata 4° Chakra: elemento Aria, colore Verde, nota FA, ghiandola Timo, organo Cuore.
                                              IO AMO
E’ il chakra dell’Equilibrio, dell’Armonia e della Pace. Se è disarmonico c’è conflitto e diffondono tossine.
Si trova al centro della croce formata dall’ Uomo a braccia aperte; qui avvengono le Nozze Sacre, qui nasce il nostro essere figli, diffusori di     Amore.   Stadio evolutivo Pace.



                                 


Vishuddha 5° Chakra: elemento Spirito, colore Celeste, nota SOL, ghiandola Tiroidea, organo Gola.
                                              IO SONO
E’ legato alla capacità di essere Noi stessi,comunicazione ( organo attraverso cui parliamo = Suono )
E’ il Chakra della verità, se è disarmonico c’è menzogna.
Stadio evolutivo Servizio

Ajna 6° Chakra: elemento Spirito, colore Indaco, nota LA, ghiandola Ipofisi, organo cervello.
                                               IO VEDO 
E’ collegato all’intuizione e alla consapevolezza, vedo la globalità. Se è disarmonico la persona è confusa.
Stadio evolutivo Piano Divino






Shasrara 7° Chakra: elemento Spirito, colore Viola, nota SI, ghiandola Epifisi, oltre il corpo fisico.
                                           IO REALIZZO

Sede della Coscienza Superiore e della Conoscenza.


8° Chakra ...
                               

___________________________________________________        
           

Colori caratteristiche e proprietà

Il significato dei colori è un campo molto vasto che abbraccia concetti di varia natura e interconnessi fra di loro. I colori sono tanti ed hanno tante sfaccettature e tonalità diverse:
I tre colori primari sono Il blu, il rosso e il giallo.
Dall’unione di questi tre colori otteniamo altri tre colori secondari
il rosso con il giallo otteniamo l’arancione
Il blu con il rosso otteniamo il viola
Il giallo con il blu otteniamo il verde
I colori complementari sono i colori che uniti con un colore puro danno la luce bianca e sono
l’arancione per il blu
il verde per il rosso
il viola per il giallo
I colori che andremo ad analizzare hanno tutti delle particolari frequenze che attraverso il principio di risonanza (dimostrato dalla Fisica Quantistica) influenzano il nostro organismo a partire dai meridiani energetici e dai chakra.
Parliamo del vero significato dei 7 colori principali che compongono lo spettro luminoso:

Quando andremo a parlare di ricettori della pelle e degli occhi si parla di Anatomia e Fisiologia
Quando si parla di onde elettromagnetiche e luce con i suoi vari colori riguarda la Fisica e la Matematica
Quando si parla di equilibrio energetico , meridiani del corpo e di energia riguarda l’Antica medicina Cinese.
La Cromoterapia riassume tutte queste conoscenze e ci insegna che i colori, come onde elettromagnetiche, hanno una influenza molto importante sull’essere umano e possono modificare l’equilibrio e l’omeostasi.



Rosso
Il colore rosso (complementare del verde) ha la lunghezza d’onda minore, ha la più grande capacità penetrativa, ma anche la minore e energia e si trova al limite caldo dello spettro. Il rosso fin dall’antichità il rosso ha sempre rappresentato il fuoco: la parola stessa deriva dal sanscrito e significa sangue, vita, e dall’antichità porta con sé un significato positivo di accrescimento delle forze vitali e di fertilità, ma anche di violenza vendetta e ferocia. Il rosso è collegato alle passioni come l’amore e la guerra. E’ il colore dell‘aggressività, della forza, dell’istinto, del desiderio ed è legato alle pulsioni ancestrali come il sonno, la fame, la sessualità…
Chi è attratto dal rosso e ci entra facilmente in risonanza, ha un carattere vivace, pieno di energia e ha un buon rapporto con la sessualità. In fase di eccesso però denota nella personalità una difficoltà a contenere le proprie pulsioni, eccessiva istintività.
Il rosso è un colore stimolante, eccitante: aumenta la frequenza cardiaca, respiratoria e la pressione arteriosa, stimola l’attività neuronale, ghiandolare e del fegato.
A livello fisiologico è in relazione stretta con i muscoli e con l’apparato osteoarticolare, a livello energetico è in relazione con il primo Chakra Muladhara ed è il colore dell’elemento fuoco ed è il colore più Yang.

ARANCIONE
Risultato della mescolanza di giallo e rosso è il colore della serenità, senza eccitare come il rosso o avere un’azione elettrica come il giallo. L’arancione (è complementare del blu) è il simbolo e il colore dell’energia, ed è il colore della crescita, della serenità. Simboleggia l’alba, il risveglio, adatto a tutte quelle persone che faticano ad alzarsi la mattina.
E’ un colore capace di attenuare tensione, crampi e di sublimare le pulsioni ancestrali tipiche del rosso in forme e desideri più complessi e evoluti.
L’arancione è legato alla sensualità, alla respirazione profonda ed è quindi perfetto per chi ha una respirazione superficiale, toracica. Asmatica o per chi soffre di claustrofobia, ma anche per i reumatismi.
Il colore arancine stimola l’ambizione e infonde allegria ed è consigliato per quelle persone senza voglia per ritrovare energia,
fatto molto importante per molte problematiche cutanee, renali, biliari, nervose e intellettuali.
Chi predilige l’arancione e ne entra in risonanza è una persona in genere aperta e socievole, ma con difficoltà ad esprimere le emozioni, molto riservata con gli estranei e non invadente come chi ama il rosso o appariscente come che predilige il giallo.
Molto facilmente si preconcetti e mentalmente sono molto attivi.
Corrisponde al secondo chakra Swadhistana ed è un colore Yang.

GIALLO
Il giallo è il colore più vivo, radiante, il più vicino alla luce de Sole; è un colore caldo, ad alto valore termico, come l’arancione, il rosso. Il giallo ha un’azione stimolante a livello fisiologico, ma il suo effetto risulta a sprazzi, non forte e costante come il rosso; agisce sui nervi motore, produce energia per i muscoli,  ha un’attività stimolante per il sistema nervoso, aumenta la capacità di memoria, di concentrazione e allo stesso tempo di socializzazione.
La personalità risonante con il colore giallo risulta estroversa, molto attiva, allegra , originale, entusiasta verso la vita, determinata, ottimista. Il giallo è il colore dell’intelletto percettivo più che raziocinante; le persone che si ritrovano a sceglier questo colore in genere cerano la liberazione da un peso, da un’oppressione problematica e vogliono un umore migliore e senza troppi coinvolgimenti.
La sua presenza assidua denota una sorta di eccesso di fiducia nelle proprie capacità, di disperdere le proprie energie all’esterno senza più dedicare tempo all’introspezione.
Il giallo ( complementare del rosso) si colloca nel centro dello spettro luminoso è legato al terzo chakra plesso solare Manipura ed è legato al sistema nervoso e digestivo, corrisponde all’elemento fuoco ed è un colore Yang.

VERDE
Il colore verde (complementare del rosso) si colloca nel centro dello spettro luminoso e ha una funzione di equilibrio tra i colori calde e quelli freddi. La luce verde infonde armonia, comprensione; ha vari significati in base alla gradazione: prosperità, successo, solidarietà adattabilità oppure falsità e slealtà.
Il verde ha da sempre affinità con la natura e la sua luce è legata al rinnovamento, ma anche alla stabilità, alla giovinezza, allo sviluppo, alla speranza, alla fertilità all’inesperienza. Al negativo vede l’invidia, la superstizione e la gelosia.
Un eccesso di verde denota individualismo e indipendenza, con eccesso di concretezza e logica.
Il verde ha proprietà antisettiche, disintossicanti, di riequilibrio delle energie; il suo effetto calmante del sistema nervoso è evidente nel bisogno insito dlle persone di immergersi nella Natura per avere sensazione uniche di pace e di equilibrio.
Il colore verde è in affinità con il quarto chakra cardiaco Anahata è legato all’elemento legno ed è un colore Yin.

BLU
IL blu (complementare dell’arancione) è considerato il colore della calma, della meditazione, della pace essendo il colore del Cielo, sin dai tempi antichi veniva considerato un colore trascendentale, spirituale, oltre che un colore di protezione.
Blu rappresenta la verità, l’intelletto e polarizza l’attenzione verso l’interno a differenza dei colori caldi; è collegato all’ipofisi che governa tutto il sistema endocrino, ottimo per tutti i problemi che sviluppano calore e dolore. Ha un’azione analgesica, antisettica , antiinfiammatoria agendo molto bene a livello del sistema immunitario e sul sistema linfatico. Questo colore ha un effetto di pacificazione del sistema nervoso, della pressione arteriosa, del battito cardiaco in quanto determina rallentamento ed espansione; risulta molto utile nei casi in cui il corpo debba rigenerarsi dopo una fatica o una malattia.
Il suo effetto calmante è utile per quei momenti di fretta e di eccitazione nervosa per tranquillizzare e ridare ritmo alla giornata,. Ottimo per l’insonnia.

Colore blu è legato al quinto chakra della gola Vishuddha corrisponde all’elemento legno ed è un colore Yin

INDACO
L’indaco una tonalità molto scura di blu, non appartiene ai colori primari e neanche ai secondari, ma ha proprietà molto significative ed è uno dei sette colori dello spettro tra il blu e il viola.
E’ un grande purificatore del sangue e agisce principalmente sulla mente. Le sue caratteristiche sono simili a quelle del blu, ma con un effetto più profondo, vista anche la sua gradazione e la sua frequenza maggiore. E’ il colore legato alle visioni meditative, presiede alla funzione del pensiero e corrisponde al terzo occhio.
Ha la capacità di equilibrare gli organi di senso per renderli più sensibili; in generale ha un effetto calmante e anestetico specialmente a livello delle vie respiratorie, nasali, degli occhi, ecc.
Possiede affinità con il sesto chakra frontale Ajna ed è un colore Yin

VIOLA
Il viola (complementare del giallo) situato vicino alle gradazioni ultraviolette è il colore con la frequenza più alta e la penetrazione maggiore e per questo motivo è da sempre considerato il colore dello spirito, stimolante delle energie sottili, dell’inconscio, della creatività e dell’intuizione.
La personalità viola è legata al sogno, molto appariscente e originale e ci tiene a piacere agli altri; indicato per la mancanza di sonno, calma gli stati nervosi e irritabili. Il suo eccesso può provocare malinconia e perdita del senso della realtà e di concretezza.
Il viola rappresenta il colore del sistema nervoso superiore e del cervello destro sede dell’intuito, della sintesi e della percezione.
Molto utile nei casi di infiammazioni quali nevrosi, irritazioni dei nervi e peri disturbi della circolazione linfatica i ristagno.
Il colore viola giova in particolar modo a quelle persone che non riescono ad apprezzare e rispettare i propri pensieri, e sentimenti e il proprio corpo fisico.
E’ il colore del settimo chakra coronale Shasrara fa capo alla ghiandola pineale è un colore Yin.

MAGENTA
è un colore che non fa parte dello spettro ottico: cioè la sua tonalità non può essere generata con luce di una singola lunghezza d'onda.
Il colore magenta può essere ottenuto mischiando quantità uguali di luce rossa e blu. Pertanto il magenta è il colore complementare del verde: il pigmento magenta assorbe la luce verde. Con il giallo e il ciano, costituisce i tre colori sottrattivi primari.


Nessun commento:

Posta un commento